lunedì, novembre 20, 2017 Staff Mobility r-Evolution News e Eventi , Retrofit No comments
Buongiorno a tuttiLa rete di imprese Mobility r-Evolution, insieme al suo partner Newtron e alle officine Amarcord, in data 11 aprile 2017, ha incontrato i funzionari del ministero dei trasporti della Confederazione Svizzera, per iniziare un percorso che consenta, ad un veicolo riqualificato elettricamente in Italia, di circolare e venire immatricolato/omologato nel territorio elvetico.Il veicolo in foto è quello che abbiamo presentato. Il ministero ha effettuato una visita molto accurata, in tutte le parti sostituite, nel motore elettrico, nel pacco batterie e nei collegamenti.Dopo quasi 2 ore, durante le quali la vettura è stata sottoposta a prove e verifiche su rulli in "buca", gli uffici hanno valutato la parte documentale.Terminata questa verifica i funzionari della Motorizzazione Svizzera si sono detti molto soddisfatti per la tipologia della trasformazione.Hanno confermato che invieranno una relazione tecnica dall'USTRA (Ufficio Federale delle Strade) segnalando tale verifica.Per quanto riguarda le immatricolazioni non hanno rilevato nulla di ostativo sia per importazione dei kit sia dei veicoli già trasformati, in Svizzera.Hanno confermato che riconoscono come ben fatto il D.M. 1 dicembre 2015 n° 219 e si sono complimentati per l'ottimo lavoro svolto.Ci siamo detti di aggiornarci in futuro con altri sviluppi.Vi terremo aggiornati. Condividi:Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su Google+ (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su Telegram (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)
sabato, agosto 05, 2017 Staff Mobility r-Evolution News e Eventi No comments
Buongiorno a tuttiLa rete di imprese Mobility r-Evolution, insieme al suo partner Newtron e alle officine Amarcord, in data 11 aprile 2017, ha incontrato i funzionari del ministero dei trasporti della Confederazione Svizzera, per iniziare un percorso che consenta, ad un veicolo riqualificato elettricamente in Italia, di circolare e venire immatricolato/omologato nel territorio elvetico.Il veicolo in foto è quello che abbiamo presentato. Il ministero ha effettuato una visita molto accurata, in tutte le parti sostituite, nel motore elettrico, nel pacco batterie e nei collegamenti.Dopo quasi 2 ore, durante le quali la vettura è stata sottoposta a prove e verifiche su rulli in "buca", gli uffici hanno valutato la parte documentale.Terminata questa verifica i funzionari della Motorizzazione Svizzera si sono detti molto soddisfatti per la tipologia della trasformazione.Hanno confermato che invieranno una relazione tecnica dall'USTRA (Ufficio Federale delle Strade) segnalando tale verifica.Per quanto riguarda le immatricolazioni non hanno rilevato nulla di ostativo sia per importazione dei kit sia dei veicoli già trasformati, in Svizzera.Hanno confermato che riconoscono come ben fatto il D.M. 1 dicembre 2015 n° 219 e si sono complimentati per l'ottimo lavoro svolto.Ci siamo detti di aggiornarci in futuro con altri sviluppi.Vi terremo aggiornati. Condividi:Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su Google+ (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su Telegram (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)
lunedì, luglio 31, 2017 Staff Mobility r-Evolution News e Eventi No comments
Buongiorno a tuttiLa rete di imprese Mobility r-Evolution, insieme al suo partner Newtron e alle officine Amarcord, in data 11 aprile 2017, ha incontrato i funzionari del ministero dei trasporti della Confederazione Svizzera, per iniziare un percorso che consenta, ad un veicolo riqualificato elettricamente in Italia, di circolare e venire immatricolato/omologato nel territorio elvetico.Il veicolo in foto è quello che abbiamo presentato. Il ministero ha effettuato una visita molto accurata, in tutte le parti sostituite, nel motore elettrico, nel pacco batterie e nei collegamenti.Dopo quasi 2 ore, durante le quali la vettura è stata sottoposta a prove e verifiche su rulli in "buca", gli uffici hanno valutato la parte documentale.Terminata questa verifica i funzionari della Motorizzazione Svizzera si sono detti molto soddisfatti per la tipologia della trasformazione.Hanno confermato che invieranno una relazione tecnica dall'USTRA (Ufficio Federale delle Strade) segnalando tale verifica.Per quanto riguarda le immatricolazioni non hanno rilevato nulla di ostativo sia per importazione dei kit sia dei veicoli già trasformati, in Svizzera.Hanno confermato che riconoscono come ben fatto il D.M. 1 dicembre 2015 n° 219 e si sono complimentati per l'ottimo lavoro svolto.Ci siamo detti di aggiornarci in futuro con altri sviluppi.Vi terremo aggiornati. Condividi:Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su Google+ (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su Telegram (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)
venerdì, giugno 30, 2017 Staff Mobility r-Evolution News e Eventi No comments
Buongiorno a tuttiLa rete di imprese Mobility r-Evolution, insieme al suo partner Newtron e alle officine Amarcord, in data 11 aprile 2017, ha incontrato i funzionari del ministero dei trasporti della Confederazione Svizzera, per iniziare un percorso che consenta, ad un veicolo riqualificato elettricamente in Italia, di circolare e venire immatricolato/omologato nel territorio elvetico.Il veicolo in foto è quello che abbiamo presentato. Il ministero ha effettuato una visita molto accurata, in tutte le parti sostituite, nel motore elettrico, nel pacco batterie e nei collegamenti.Dopo quasi 2 ore, durante le quali la vettura è stata sottoposta a prove e verifiche su rulli in "buca", gli uffici hanno valutato la parte documentale.Terminata questa verifica i funzionari della Motorizzazione Svizzera si sono detti molto soddisfatti per la tipologia della trasformazione.Hanno confermato che invieranno una relazione tecnica dall'USTRA (Ufficio Federale delle Strade) segnalando tale verifica.Per quanto riguarda le immatricolazioni non hanno rilevato nulla di ostativo sia per importazione dei kit sia dei veicoli già trasformati, in Svizzera.Hanno confermato che riconoscono come ben fatto il D.M. 1 dicembre 2015 n° 219 e si sono complimentati per l'ottimo lavoro svolto.Ci siamo detti di aggiornarci in futuro con altri sviluppi.Vi terremo aggiornati. Condividi:Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su Google+ (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su Telegram (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)
giovedì, aprile 20, 2017 Staff Mobility r-Evolution News e Eventi , Retrofit No comments
Buongiorno a tuttiLa rete di imprese Mobility r-Evolution, insieme al suo partner Newtron e alle officine Amarcord, in data 11 aprile 2017, ha incontrato i funzionari del ministero dei trasporti della Confederazione Svizzera, per iniziare un percorso che consenta, ad un veicolo riqualificato elettricamente in Italia, di circolare e venire immatricolato/omologato nel territorio elvetico.Il veicolo in foto è quello che abbiamo presentato. Il ministero ha effettuato una visita molto accurata, in tutte le parti sostituite, nel motore elettrico, nel pacco batterie e nei collegamenti.Dopo quasi 2 ore, durante le quali la vettura è stata sottoposta a prove e verifiche su rulli in "buca", gli uffici hanno valutato la parte documentale.Terminata questa verifica i funzionari della Motorizzazione Svizzera si sono detti molto soddisfatti per la tipologia della trasformazione.Hanno confermato che invieranno una relazione tecnica dall'USTRA (Ufficio Federale delle Strade) segnalando tale verifica.Per quanto riguarda le immatricolazioni non hanno rilevato nulla di ostativo sia per importazione dei kit sia dei veicoli già trasformati, in Svizzera.Hanno confermato che riconoscono come ben fatto il D.M. 1 dicembre 2015 n° 219 e si sono complimentati per l'ottimo lavoro svolto.Ci siamo detti di aggiornarci in futuro con altri sviluppi.Vi terremo aggiornati. Condividi:Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra)Fai clic qui per condividere su Google+ (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su Telegram (Si apre in una nuova finestra)Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)
Corsi di formazione al retrofit